Telestorm

Home

Stickers

Canali

Telestorm

Weltanschauung Italia

Weltanschauung Italia è un canale culturale nato nel 2011. Contro-narriamo il tempo presente distorto dai media. www.weltanschauung.info https://www.amazon.it/dp/B0BPQNCJNG https://amzn.eu/d/2NkoyII

Lingua

Italian

Categorie

News

Weltanschauung Italia

Troppo spesso facciamo quel che facciamo o diciamo quel che diciamo per piacere ad altri, per farci accettare o accogliere da un gruppo o quantomeno "non restare soli". Troppo spesso quel gruppo condiziona chi siamo realmente imponendo implicitamente una blanda omologazione al gruppo stesso piuttosto che la conoscenza di sé, dei propri gusti, talenti e capacità individuali. Non v'è modo più squallido di condurre la vita che sprecarla andando dietro a ciò che gli altri vogliono da te senza che neanche tu stesso sappia cosa realmente vuoi. Cento Elefanti

  • 👍 85

  • 👏 15

  • 10

  • 👎 1

10
2,080

A Israele si concedono cose che ad altri non sono concesse. In 6 mesi ha fatto il quadruplo delle vittime civili di due anni di guerra in Ucraina, uccide i quadri dirigenziali iraniani, compresi gli scienziati sul suolo persiano e in giro per il mondo, colpisce sedi diplomatiche in territorio straniero, effettua bombardamenti contro Stati sovrani impunemente, viola risoluzioni ONU bellamente. Vuole impedire che l'Iran abbia le armi nucleari quando esso stesso ne possiede abusivamente e clandestinamente centinaia. Anche volendo, nessuno al mondo ha la capacità allo stato attuale di cancellare Israele dalla faccia della Terra, quindi lo spauracchio della "distruzione di Israele" agitato con l'alibi del tragico passato ebraico è semplicemente una barzelletta. La recente reazione iraniana è stata di facciata, dichiarata, comunicata e concordata, nemmeno una vittima e dovremmo essere tutti contenti. Non si tratta di convertirsi a Maometto, quando peraltro la maggioranza degli Stati islamici non muove un dito contro Israele, né di arruolarsi nei Pasdaran, bisogna solo avere il coraggio di dire la verità, se a Israele si continua a permettere tutto, prima o poi finirà molto male.


  • 👍 205

  • 👏 75

  • 👎 2

  • 😱 2

107
5,471

Praticamente il messia. Un santo. Un apostolo. Un profeta. Dopo "Whatever It takes" (2011). Dopo "Non ti vaccini, ti ammali, muori" (2021). Dopo i successi ottenuti nell'affondamento della Grecia e dell'Italia. Solo lui può tentare ciò per cui l'euro è stato imposto: gli Stati Uniti d'Europa. Marione, il migliore.


  • 👎 133

  • 🔥 68

  • 😱 27

  • 😁 10

  • 👍 9

  • 😐 8

  • 👏 7

  • 3

  • 💔 1

54
12,455
Uno dei grandi tranelli del cosiddetto "sistema" è far credere, a colui che considera se stesso un "ribelle" o un "antagonista", che il sistema sia un corpo estraneo, qualcosa che si può accogliere o rifiutare, un nemico esterno a cui è possibile dichiarar guerra, che si può vincere o a cui si può soccombere. https://www.weltanschauung.info/2024/04/siete-fuori-dal-sistema.html?m=1

  • 👍 85

  • 👏 28

  • 🤔 11

  • 7

  • 🥰 1

44
5,758

IL FETICCIO SCIENTISTA I soliti noti sbandierano uno studio che nega la correlazione tra sieri e morti improvvise. I soliti buoni fanno notare che esistono studi migliori che invece la mettono in evidenza. Se pensate di cambiare "gli altri" con argomenti razionali e scientifici siete totalmente fuori strada. Non sono le battaglie a suon di dati che creano cambiamento. Ognuno di noi è circondato di situazioni drammatiche dopo la campagna sieri. Alcuni aprono gli occhi, altri no. È una disposizione interiore. Non esistono argomenti. Soprattutto non esiste uno scientismo buono contro uno scientismo cattivo. È lo scientismo il problema. La verità va detta, anche da un punto di vista scientifico, ma credere che i dati cambieranno le masse, significa fare dello scientismo un idolo. Durante la cosiddetta pandemia dicevano ogni cosa e il suo contrario, la maggioranza finiva per affidarsi all'esperto certificato perché non era in grado di capire. E l'esperto certificato è quello dello "scientismo cattivo". È rassicurante per chi ha tre dosi in corpo poter credere che non c'è correlazione tra sieri e morti improvvise. Non lo cambiate con i dati. I medici coscienziosi hanno sempre curato per il covid, eppure ti dicevano, in mezzo ad una pandemia creduta tragica, che non c'erano dati scientifici. Come se l'evidenza empirica non esistesse. Il problema è lo scientismo. Anche i "buoni" hanno un disperato bisogno di nascondersi dietro i dati, di credere disperatamente che lo scientismo salva.


  • 👏 178

  • 👍 94

  • 15

  • 👌 12

  • 🤔 6

  • 👎 3

99
7,146

Non solo la trap a spopolare tra i ragazzini, abbiamo anche quelli che scimmiottano il punk rock anni '90 con grottesche venature emo. Ecco a voi i La Sad, sembrano una caricatura, una barzelletta, invece sono reali e ovviamente, come tutti i fenomeni da baraccone di questi tempi, spopolano. Le grandi riviste musicali e i media li rilanciano. Freschi di Sanremo, luogo ribelle per eccellenza, ecco a voi i nuovi artisti controcorrente, leggiamo qualche loro dichiarazione: «Se vogliamo baciarci tra noi nessuno ci può giudicare», toh che strano, altri sostenitori del fluidismo. Sorprendentemente antisistema. «A Sanremo se ci invitano urliamo quello che vorrebbero censurare», sì, la cosa più provocatoria che han fatto è stata quella di ballare con i Ricchi e Poveri. «Dopo di noi niente sarà più come prima, vogliamo cambiare l'Italia», ma certamente! "Siamo contro ogni forma di razzismo. Siamo per l’amore." Oh, ma che pensiero profondo e controcorrente, il sistema sta già tremando. «Dovete tutti andare a fare in culo!». Dei geni, non c'è che dire. Prossimo passo sarà gridare fuck Putin a casaccio in stile Maneskin e poi il quadretto sarà completo. Siamo davvero commossi da queste nuove leve, sono una speranza per il futuro. WI


  • 😁 236

  • 👍 104

  • 😢 23

  • 👏 10

  • 9

  • 🔥 6

  • 😐 4

  • 😱 3

  • 🤔 2

  • 🥰 1

106
6,572

Il mondo delle campagne, tranne rarissime sacche di sopravvivenza, in Occidente non esiste più. In generale la meccanizzazione delle culture, l'industrializzazione dell'allevamento e la globalizzazione economica hanno distrutto la civiltà contadina, che si reggeva su un delicato equilibrio di economia di sussistenza, solidarietà comunitaria e un rigido sistema sociale di stampo feudale, il tutto all'interno di una peculiare cultura che fondeva cattolicesimo e retaggio precristiano, senso d'identità e genuino campanilismo. In sostanza, le campagne oggi sono delle periferie cittadine coltivate. Il contadino (quando non è bracciante sfruttato a giornata, altro prodotto della globalizzazione) è un imprenditore che non differisce culturalmente da qualsiasi altro attore del processo economico. Il ritorno alle campagne dei cittadini (spesso molto facoltosi) stanchi della città, che i media continuano a riportare come fenomeni positivi di fuga dalla vita inumana dei centri abitati, altro non sono che il tragico tentativo di ricostruire un orizzonte che non esiste più, il revival di chi se lo può permettere di un mondo a cui non è più possibile restituire innocenza, perchè il tipo umano e la cultura che lo sostenevano si sono estinti divorati dal mercato. WI


  • 👍 182

  • 👏 64

  • 😢 39

  • 34

  • 💔 11

  • 👎 3

86
10,709

Attaccare una sede diplomatica, peraltro in un' altra nazione, è un crimine che viola ogni legge di guerra. Non si è vista nessuna condanna da parte dei politicanti occidentali per ciò che l'entità sionista ha fatto, provocando la reazione iraniana. Una reazione "telefonata", simbolica, a cui tutti erano pronti, nessuna vittima e nemmeno danni rilevanti, ciò rende la "condanna" doppiamente ridicola oltre che ipocrita. A Israele permettono tutto, di fatti macella palestinesi da oltre 6 mesi a Gaza, con la scusa del 7 Ottobre. Almeno l' Iran ci mette la faccia e si espone in prima linea e anche direttamente per contenere i sionisti, il resto dei Paesi musulmani si comportano vigliaccamente e sono collaborazionisti, più o meno nascosti, quindi non esiste alcuno scontro di civiltà perché non esiste alcuna civiltà islamica che si contrappone all'anglosionismo. Israele fa il bullo perché protetto dal Golem americano, senza dimenticare che possiede almeno 200 testate nucleari abusivamente e clandestinamente, ma ovviamente i "nostri" condannano chi invia droni che impiegano 8 ore per colpire il bersaglio e lancia missili con obiettivi comunicati e "concordati". L' inferno in Medio Oriente avrà fine quando il Sionismo sarà terminato, come e quando non si sa, ma prima o poi avverrà, questione di tempo.


  • 👏 308

  • 👍 91

  • 23

  • 🔥 17

  • 🙏 13

  • 🤔 4

30
8,808

Solita musica. Sì finge di non sapere che è stato Israele ad attaccare l’ambasciata iraniana in Siria contravvenendo a ogni trattato internazionale. Oltre ad ignorare la mattanza che da mesi Israele compie sui civili in Palestina. Ora per un attacco dimostrativo che non ha colpito civili ecco subito il governo dei servi indignarsi. Nulla di nuovo all'orizzonte.


  • 👍 231

  • 👏 81

  • 😁 27

  • 🔥 15

  • 11

  • 😐 10

  • 😢 9

  • 👎 5

57
13,199
«Mai un oggetto il quale debba il suo valore esclusivamente alla propria qualità di mezzo, alla sua convertibilità in valori più definitivi, ha raggiunto così radicalmente e senza riserve una simile assolutezza psicologica di valore diventando un fine» https://www.weltanschauung.info/2024/04/il-denaro-come-fine-mfini.html?m=1

  • 👍 59

  • 👏 11

  • 6

  • 💔 2

  • 😁 1

9
8,574

La cosa ridicola del woke e del "blackwashing"attuale, col quale si tende a trasformare ogni personaggio bianco in non bianco, è che sostanzialmente l' antirazzista ci tiene a dimostrare che il nero sia "un bianco scuro", e si comporti esattamente come l' occidentale medio di stampo post vittoriano; non ha nessun interesse ad amare realmente le culture diverse, tribali o meno, perché fondamentalmente all' antirazzista queste culture fanno schifo: mancano di "civiltà". La bellezza sta proprio nelle differenze di razze e culture, ma non per gli antirazzisti da Netflix.


  • 👏 256

  • 👍 72

  • 22

  • 🔥 8

  • 😁 6

86
9,706
"La scuola e l’università dovrebbero servire a far capire che nessun libro che parla d’un libro dice di più del libro in questione; invece fanno di tutto per far credere il contrario." https://www.weltanschauung.info/2023/10/le-regole-di-calvino-per-leggere-i.html?m=1

  • 👍 80

  • 👏 33

  • 14

8
8,919

Un segno di saggezza è evitare le discussioni inutili. Quelle discussioni che diventano mere battaglie verbali a chi vince, chi ha più eloquenza, chi offende meglio l'altro in modo raffinato. Non è facile perché sono tentazioni e a volte occorre lasciare all'altro il pensiero di aver vinto, perché non c'è altro modo. Un esercizio di dominio di sé e di serenità interiore. Perché evitare una discussione inutile alla fine porta sempre serenità. Saggezza è ricordare che per discutere deve valerne la pena.


  • 👍 254

  • 👏 105

  • 63

  • 😁 2

  • 🤔 2

  • 🔥 1

49
9,968

Di recente avrete letto il rilancio di "nuove emergenze morbillo", cose già sentite nel 2017, quando con delle falsità si andò a forzare l'infame legge Lorenzin. Ora, non vogliamo dare spazio a questa roba che probabilmente si sgonfierà da sola ma far notare come i soliti soggetti scendano in campo con i loro deliri di onnipotenza appena hanno un input. Ecco dunque il ritorno di Bassetti che parla di necessarie forzature dello stato. Ricordiamoci che è grazie al supporto di tali personaggi che poco tempo fa non si esitò a privare della socialità, dello sport e della scuola bambini e adolescenti. A lasciare soli e far morire anziani negandogli l'ultimo abbraccio con i propri cari. A togliere il lavoro alle persone sane vietandogli l'accesso negli esercizi pubblici e privati. Sono pericolosi e sempre in agguato. Sappiamo che le masse sarebbero disposte a seguirli. Facciamo attenzione e non dimentichiamolo mai. WI


  • 👏 293

  • 👍 105

  • 🔥 28

  • 21

  • 😁 2

101
9,717

Qualcuno ha rimesso in circolazione il filmato della scena del furgoncino che trasportava le prime dosi del siero di lunga vita. Il famoso frigo mobile a meno 80 gradi con l'effige del pinguino prima che la dose si trovasse anche ai 35 gradi del mercato del pesce di Catania. Una scena che, a distanza di tempo, non fa nemmeno più ridere. Come in un'allegoria rinascimentale c'è tutta la truffa di questo sistema marcio: la fede nella "scienza", i camici dei "dispensatori di salute", "i nostri angeli" in divisa che braccavano i bimbi nei parchetti e i vecchi sulle panchine, i giornalisti in orgasmatica eccitazione, i videosudditi abbacinati dall'ostensione di un simulacro del Santissimo, il giro di soldi e la perfidia di chi sa di nuocere senza più rispetto per niente e per nessuno. EG


  • 👍 337

  • 👏 120

  • 😢 33

  • 21

  • 🔥 12

  • 😐 6

  • 😁 3

54
16,580

Potete pur dirci che non è mai esistita un'età di innocenza, di giustizia e di onore. Che l'uomo è sempre stato corrotto, ipocrita e meschino. Che non sono mai esistiti popoli e comunità che altro non avevano in vista che il bello e l'eterno. Che la storia non ricorda eroi immacolati e capi d'uomini giusti e coraggiosi. Che il ricordo è mistificato dall'ideologia. Che il sacrificio è sempre stato un compromesso. Che la morte non ha mai significato. Che il divino non ha mai abitato presso gli uomini. La storia non è una successione di eventi registrata in annali sbiaditi. La storia è la nostra carne e il nostro sangue. Il passato è il presente. Il senso dei fatti è riposto nella parte più intima e profonda dell'anima. Quello che vede chi ha l'età dell'oro dentro di sé lo conosce solo lui e il suo sodale. WI


  • 👏 123

  • 67

  • 👍 37

  • 🔥 9

  • 🤔 2

5
11,231

Parlano di "diritti delle donne" ma allo stesso tempo affermano che "uomo" e "donna" sono etichette superate, meri fattori culturali indotti dai bruti patriarchi.\n\nEmancipazione della donna? Certo, attraverso l\'apertura di un bel profilo su Onlyfans. Perché fare l\'infermiera si chiede la signorina, in uno dei tanti articoli identici, quando con qualche foto dei piedi si possono guadagnare migliaia di euro in pochi giorni?\n\nDavvero divertenti questi continui cortocircuiti della propaganda pseudo femminista occidentale.\n\nWI


0
1

I conservatori sono ottusi come i progressisti, due facce della stessa medaglia.\n\nAlla donna in carriera contrappongono la donna focolare.\nIn realtà spesso dietro questi soggetti che blaterano di focolare si nascondono donne senza empatia per il prossimo nascoste dietro ruoli "tradizionali".\nPur di andare contro il progressismo ed il femminismo propongono la donna "che sta a casa", secondo costoro unico esemplare di donna degna. \nIl femminile nella società non serve, è cosa da maschi, qualsiasi ruolo è inadatto alla donna ed è figlio del demonio.\nSiete maestre, ostetriche, operatrici sanitarie, o fate mestieri di altro genere? Sbagliate, è la società che è strutturata male, un tempo si partoriva in casa, si crescevano i figli tra le proprie mura, indi per cui dovete ignorare ciò che sta attorno a voi e lasciare che, per esempio i ruoli elencati, siano ad appannaggio del maschio e non importa se per natura non sia adatto a determinati compiti.\n\nInvece di lottare per una società in cui la donna possa svolgere bene il ruolo da madre nei primi anni e avere il tempo necessario per i successivi coniugando vita e lavoro, fanno i puristi nel 2024.\nReazionari, incapaci di cavalcare i propri tempi e le storture moderne, dal loro artificiale focolare ideale sputano sentenze senza rendersi minimamente conto di essere fuori dalla realtà.\n\nWI


45
2,539

LE MIMOSE VE LE POTETE TENERE. GRAZIE \n\nOggi è la festa ipocrita di quelli che dicono che la donna va festeggiata mentre le donne vengono costantemente discriminate sul lavoro, non in quanto donne, ma in quanto madri e non gliene frega niente a nessuno.\nLe donne sono costrette a sacrificare o la cura della famiglia o i propri talenti e non gliene frega niente a nessuno.\nLe donne sono criticate sia se stanno a casa con i figli, sia se sono in carriera e non gliene frega niente a nessuno.\nPerché se fai figli sono fattacci tuoi e devi pedalare, sputare sangue e non ti devi lamentare.\nSe non li fai, magari perché la vita non ti ha fatto incontrare un potenziale padre decente, sarai una donna a metà.\nEcco andate a quel paese. TUTTI. \nOggi saluto le mie amatissime amiche post-femministe, quelle che non hanno nulla in comune con le donne che considerano la maternità un peso, ma nemmeno con il mito bigotto della moglie-madre sofferente, che fa tutto, non si lamenta, accontenta il marito, corre a destra e a manca sciorinando rosari.\nSiamo quelle che rivendicano la bellezza della maternità e l\'importanza che le donne mettano i propri talenti nella società civile. \nSenza dover sputare sangue.\nNon si difende la famiglia e la maternità senza tutelare le donne.\nLa società deve cambiare, il mondo del lavoro deve cambiare. Nemmeno il padre può sparire da casa perché deve portare i soldi e punto.\nNoi abbiamo dovuto sputare sangue o sacrificare molto.\nPer i nostri figli vogliamo una società a misura di donna, madre, lavoratrice. \nI bambini si salvano salvando le madri. \nUna società più umana. A misura umana.\nDella società liberista e competitiva con una spruzzata di fede e moralismo sopra, non ci facciamo nulla.


51
6,301

Mario Liverani è tra i maggiori archeologi italiani, ha diretto scavi archeologici in tutto il Medio e vicino Oriente. È professore emerito di storia antica alla Sapienza di Roma ed accademico dei Lincei. \n\n“Se paragonata al resto del Vicino Oriente antico, la cultura israelitica di età pre-esilica si segnala per povertà di attestazioni. Non solo le grandi culture dell\'Egitto e della Mesopotamia, ma anche il resto della fascia siro-palestinese, hanno restituito all\'indagine archeologica resti più clamorosi e più espliciti di quelli d\'Israele. Eppure la Palestina è stata oggetto di capillare ricerca archeologica assai più intensamente di ogni altra regione del Vicino Oriente e forse del mondo. Se si dovesse ricostruire la storia politica e culturale d\'Israele sulla base di questi ritrovamenti se ne avrebbe un quadro estremamente povero e sommario. La ragione fondamentale sta nella effettiva povertà della zona, marginale in ogni senso (ecologicamente, politicamente), con fenomeni insediativi, politici, culturali di dimensione ridotta, rispetto alle aree vicine, particolarmente nell\'età del ferro. (…)\nQuanto la Palestina è stata archeologicamente avara di testi scritti e di monumenti ufficiali, altrettanto notevole (ancora in opposizione al resto del Vicino Oriente antico) è per converso la presenza di quel corpus letterario tramandato, che è l\'Antico Testamento: del quale è evidente il valore per la ricostruzione non solo della storia religiosa ma anche della storia politica e istituzionale d\'Israele, ed infine e soprattutto della sua storia letteraria. Trattandosi di una raccolta di testi molto disparati e «stratificati», con interventi testuali plurimi, e con una notevole distanza tra episodi narrati ed epoca del narratore, due strategie sono concepibili. La prima strategia è quella di cedere alla facile tentazione di utilizzare i dati storici (storico-politici, storico-istituzionali, storico-culturali) contenuti nei libri dell\'Antico Testamento per ricostruire le epoche cui si riferiscono. Usare dunque il libro della Genesi per ricostruire l\'epoca «patriarcale», il libro di Giosuè per ricostruire l\'epoca della conquista, il libro dei Giudici per ricostruire l\'epoca omonima, e così via. La seconda strategia è quella di usare i vari testi per ricostruire l\'epoca in cui furono scritti e i problemi che indussero a scriverli. Questa seconda strategia è di più difficile applicazione, perché richiede di riassegnare i singoli testi, e anzi i singoli interventi testuali, a precise epoche e precise problematiche, lavorando per linee interne; ma è l\'unico procedimento corretto, mentre la prima strategia, troppo spesso applicata, presuppone una attendibilità che sarebbe tutta da dimostrare e che è per lo più poco plausibile. (…)\nFu la vicenda dell\'aggressione imperiale, della deportazione e dell\'esilio, e poi del ritorno e della rifondazione nazionale a fungere da stimolo per gran parte della letteratura ebraica antica. Le tre tappe principali furono: dapprima il grosso dibattito sulle strategie politiche locali, sulla sorte degli Stati vicini, sulla funzione stessa degli imperi; poi (nell\'esilio) la ricezione di apporti babilonesi (e forse anche iranici) nel campo della storiografia, della sapienza, nella novellistica, nella produzione cultuale; infine la grande opera di riscrittura del passato in funzione del progetto politico incentrato sul secondo tempio. Prima di queste tre fasi importanti ma congiunturali, quel che ci resta della letteratura ebraica antica non si discosta di molto da quel che possiamo intravedere delle coeve letterature vicino-orientali in genere e siro-palestinesi in specie. L\'originalità letteraria d\'Israele (come quella religiosa) è tutto sommato il risultato della sua vicenda finale, di disgregazione politica e di nascita del Giudaismo - e la trasmissione di un patrimonio più antico è fenomeno da ridimensionare come prevalentemente illusorio."


16
5,324

Basta un semplice ragionamento per comprendere la realtà della guerra in Ucraina.\n\nNon occorre nemmeno essere uno specialista del campo per capire che la Russia militarmente non può essere mai sconfitta in una guerra ritenuta esiziale dalla stessa, almeno nell\'era contemporanea.\n\nIl motivo è elementare, perché qualora dovesse soccombere dal punto di vista bellico convenzionale essa scatenerebbe il suo arsenale nucleare, con conseguenze abbastanza prevedibili.\n\nSi può battere sul campo di battaglia, la NATO sulla carta è "convenzionalmente" superiore, ma poi il tutto finirebbe con le armi atomiche e in esse la Russia è la prima al mondo, avendo più di 6000 testate nucleari a disposizione.\n\nL\'unico modo per fare cadere la Russia è attraverso uno sconvolgimento politico, un colpo di Stato o l\'elezione come Presidente di un traditore della Patria, ipotesi però remota in quanto lo Stato russo è abbastanza solido e ha forti "anticorpi", avendo già subito il nefasto periodo di Gorbaciov e Eltsin.\n\nNon c\'è alcuna speranza di vittoria per l\'Occidente in Ucraina.\n\nIl resto è menzogna.\n\nDB


27
5,423

Un sentito grazie a Marco Mandrino per aver consigliato il nostro testo.\n\n"Leggendo questo libro mi sono commosso ed esaltato più volte."\n\nhttps://cascinabellaria.com/blog/invito-al-coraggio-di-pensare


3
5,498

Una delle cose che da sempre mi lascia un po’ interdetto è quando, dopo che hai presentato l’analisi di un problema, ti venga fatta l’accusa di non “proporre la soluzione”. Cerchiamo di capirci: fare una analisi è già un lavoro, che qualcuno fa e che chi non fa può noleggiare e risparmiarsi lo sforzo. Trovare soluzioni è un altro lavoro ancora, che a volte chi fa l’analisi sa o vuol fare, altre volte no, ma di certo non è un suo “dovere”. Quando la critica lamentosa diventa: “e allora cosa proponi tu?” siamo davanti a un bimbo che ha il broncio perché gli hanno tolto la regoletta dell’intervallo, incapace di decidere da solo come gestirsi, come ristrutturare la propria percezione di realtà e dunque di identità. \n\nNello specifico dei temi evolutivi, chiedere costantemente “cosa dobbiamo fare per progredire” a chi presenta analisi dettagliate di come questa società sia fatta per impedirci di progredire, non è davvero una gran mossa. Il metamessaggio è “dimmelo tu cosa devo credere, cosa devo essere”, ed è il motivo per cui alla fine emergono personaggi con l’ego a spugna che vivono di enfasi e spacciano segretissimi rituali indiani codificati in dieci passi profondi ciascuno con tredici punti interiori per allontanare i malefici narcisisti passivo-aggressivi ed arrivare infine a conoscere vostro vero sé primigenio. Se hai bisogno che ti venga spiegato come evolvere, vuol dire che semplicemente non sei pronto ad evolvere.\n\nIl tempo dei papà finisce, quando diventi un adulto.\n\nRe S.


36
5,915

"È sciocco pensare che si debbano leggere tutti i libri che si comprano, come è sciocco criticare chi compra più libri di quanti ne potrà mai leggere. Sarebbe come dire che bisogna usare tutte le posate o i bicchieri o i cacciavite o le punte del trapano che si sono comprate, prima di comprarne di nuove.\n\nNella vita ci sono cose di cui occorre avere sempre una scorta abbondante, anche se ne useremo solo una minima parte. Se, per esempio, consideriamo i libri come medicine, si capisce che in casa è bene averne molti invece che pochi: quando ci si vuole sentire meglio, allora si va verso "l’armadietto delle medicine" e si sceglie un libro. Non uno a caso, ma il libro giusto per quel momento. \n\nEcco perché occorre averne sempre una nutrita scelta! Chi compra un solo libro, legge solo quello e poi se ne sbarazza, semplicemente applica ai libri la mentalità consumista, ovvero li considera un prodotto di consumo, una merce. Chi ama i libri, sa che il libro è tutto fuorché una merce."\n\nEco


52
10,333

Buongiorno.


72
9,544

Molti, traviati dalla propaganda occidentale, si sono galvanizzati nel sentire che una nave da guerra italiana ha abbattuto un drone nemico nel Mar Rosso.\n\nI "nostri" stanno combattendo il "male", ripristinando il "diritto internazionale", quindi bisogna andarne fieri, ci stanno proteggendo.\n\nOgnuno può pensare ciò che vuole, ma la verità è che i Palestinesi massacrati dai sionisti mentre si accalcavano per racimolare qualcosa dai convogli umanitari, per cui il "diritto internazionale" non esiste, sono difesi da quelli che hanno scagliato il drone verso la nave militare italiana.\n\nIl "patriottismo" se alimenta l\'ingiustizia non esiste.\n\nGli Houthi meritano tutto il rispetto di quella parte del mondo che sa come stanno realmente le cose e che non confonde gli oppressi con gli oppressori.\n\nDB


45
9,147

"Hamas ha fatto questo", "gli Houthi han fatto quest\'altro", "le milizie di Bashar quest\'altro ancora". \n\nMa che gioco da bambini è quello di non chiamarli palestinesi, yemeniti, siriani?\nPensate un po\' come calzerebbe bene scrivere: "i liberaldemocratici hanno fatto questo", "gli emissari della City quest\'altro", "le truppe dei Rothschild hanno invaso" eccetera.\n\nEG


31
13,816

Più andiamo avanti e più i social network diventano disarmanti.\n\nTutto accelera, siamo passati in poco più di una decina di anni da spazi di condivisione di pensieri, foto e gusti personali ad un utilizzo caratterizzato da scroll di video di pochi secondi con i creatori di contenuti che lo hanno fatto diventare un lavoro a tutti gli effetti.\n\nBasta fare un giro di ruota per capire, in questo periodo troviamo gente a caso che si filma mentre balla in casa cantando "cinque cellulari nella tuta gold baby non richiamerò". Visualizzazioni? Centinaia di migliaia. A volte milioni. Sì, avete capito bene, una persona che si filma per un reel su tik tok canticchiando la canzonetta del momento muovendosi in modo scimmiesco viene vista e condivisa da una marea di persone.\nSe qualcuno scrive qualcosa lo fa appoggiandosi a chat gpt. \n\nQuesti sono i social network oggi, prendiamone atto.\n\nSpazi come il nostro sono obsoleti e fuori tempo massimo.\n\nAdattiamoci, riprendiamoci mentre canticchiamo "sinceramente quando quando quando quando quando" mentre leggiamo una massima di Nietzsche. Magari funziona.\n\nWI


43
8,154

La vera geopolitica come forma di conoscenza è piu affine alla gnosi tradizionale che alla scienza moderna, in quanto non può che nutrirsi di una dimensione metafisica e spirituale sconosciuta alla pseudocultura profana.\n\nhttps://www.weltanschauung.info/2024/03/geopolitica-e-gnosi.html?m=1


26
5,070

Qualcuno può spiegare gentilmente a questi soggetti che se qualcuno in area commenti dà una sua opinione è libero di farlo e non dobbiamo risponderne noi?\nPensate come sono abituati sugli altri spazi se identificano automaticamente l\'area commenti con gli admin del canale.\n\nLo abbiamo già spiegato mille volte, potete identificarvi come volete, sionisti, monarchici, fascisti, democratici, liberali, comunisti ecc, non verrete bannati ( se c\'è rispetto e argomentazione ovviamente). Cosa non è chiaro di questo concetto?\n\nSe gli altri canali vi tappano la bocca quando non siete in linea con loro non è un problema nostro. Piantatela di fare gli isterici, se non sapete confrontarvi ma vi scandalizzate delle idee altrui, anche quelle più lontane da voi, avete sbagliato canale.\n\nBuona domenica.\n\nWI


117
5,803

" Se le condizioni di lavoro dell\'operaio dell\'industria e del commercio non cambiano, l\'elevazione del livello dei salari potrà soltanto nuocergli. L\'uomo votato al lavoro malsano è votato altresì allo svago malsano. Il tempo libero (con tutte le « distrazioni » che implica) non è più per lui il prolungamento ritmico del lavoro, ma una maniera di evadere, di vendicarsi del lavoro."\n\nThibon, 1940\n\nhttps://www.weltanschauung.info/2024/03/lavoro-e-tempo-libero-g-thibon.html?m=1


12
5,846

Purtroppo si continuano a leggere interventi di filo-palestinesi che insistono nel voler attribuire l\'infamante etichetta di "nazisti" ai sionisti. Se ciò può far piacere per sfogarsi, vada pure, ma ciò non denota una buona comprensione del problema. Questo "sionismo" (cioè dare corda, con armi e diplomazia, all\'autocelebrazione di sé da parte degli aderenti a una setta nazional-religiosa) serve solo gli interessi geopolitici dell\'Angloamerica. Quelli della Germania - prima, durante e dopo il 1933-45 - con tutta evidenza (si pensi al recente sabotaggio del North Stream o alla guerra commerciale sulle auto a danno delle ditte tedesche!), sono antitetici a quelli angloamericani. L\'attacco all\'URSS operato nel giugno 1941 non fu un esito scontato di quel che piace andare a rivangare nel "Mein Kampf", bensì il risultato 1) della prevalenza della particolare linea ideologica (ed "occulta") delle SS su quella, più pragmatica, che aveva portato al patto Molotov-Ribbentrop dell\'agosto 1939, e 2) forse (ci sono storici che lo sostengono) di un attacco preventivo rispetto a quello che l\'URSS aveva intenzione di sferrare di lì a poco. Non è poi un caso che sul finire della guerra, quando i giochi erano fatti ed evidenti a tutti, le due anime interne alla Germania N.S. perseguivano obiettivi antitetici: pace con l\'URSS (e furono quelli che fecero il fallito attentato a Hitler) da un lato, guerra a oltranza ad est, sostenuta dagli Angloamericani, per contenere l\'avanzata russa, dall\'altro. Quanto all\'ideologia, la sinistra N.S., che venne annientata subito dopo l\'ascesa al cancellierato di Hitler, non era affatto ostile all\'URSS. A ciò si aggiunga che i N.S. espressero sempre ammirazione per i metodi spicci dei sovietici nella liquidazione degli oppositori, con tanto di appositi "campi", pertanto cade proprio uno dei capisaldi delle accuse di "nazismo" ai sionisti, come se la violenza e la sopraffazione senza scrupoli fossero appannaggio esclusivo di un\'ideologia e non di altre che, nel Novecento, ne han fatte di cotte e di crude. \nPer chiudere: per comprendere bene il Sionismo, in primo luogo bisognerebbe studiare a fondo "l\'imperialismo" ed il "suprematismo" di coloro dal cui seno emerge quest\'ideologia nazional-religiosa; poi andrebbe inquadrato nella sua epoca, nel bene e nel male; infine, si dovrebbe capire quali interessi serve e quali no, e qui entrano in scena anche quelli che, non provenienti da quell\'ambiente, han fatto di tutto per sobillare personaggi già "caricati a molla"...\n\nEG


255
6,066

A destra il pensiero "dissidente" propinato dal sistema stesso, edulcorato, trattenuto, superficiale, che monopolizza tutte le librerie e viene spinto da media e controinformazione.\n\nDall\'altro lato un testo che invita realmente a pensare sui nostri tempi, non sponsorizzato da nessuno, che si crea il suo spazio attraverso il passaparola, l\'autodistribuzione e le piccole librerie. \n\nAd ognuno le letture che merita.\n\nhttps://www.libridelbardo.com/filosofia/1983-apolidi-della-verita.html\n\nhttps://www.passaggioalbosco.it/categoria-prodotto/weltanschauung-italia/\n\nhttps://amzn.eu/d/7lLH8ld\n\nWI


43
6,487

Donne di tutte le età ossessionate dall\'estetica più marginale.\n\nVivere il proprio aspetto esteriore come unica misura di autostima la dice molto lunga sui valori delle società occidentali.\n\nhttps://www.weltanschauung.info/2024/03/esteriorita-e-autostima-nella-donna.html?m=1


154
6,526

Qualcuno ci chiede il motivo per cui ce l’abbiamo con psicologi e psichiatri.\nChiaramente sui social può sembrare, nel momento in cui commentiamo notizie di attualità, ma in realtà non è così.\nSemplicemente riteniamo che la psicologia occidentale sia limitata e talvolta molto dannosa, sosteniamo l\'importanza di un approccio più ampio e integrato alla comprensione dell\'essere umano, che tiene conto anche delle dimensioni spirituali, culturali e metafisiche dell\'esistenza. In questo senso, la psicologia occidentale è una pseudoscienza parziale, poiché trascura aspetti più profondi e universali dell\'esperienza umana.\nNon siamo contrari dunque alla psicologia come campo di studio, ma alla sua esaltazione, alla sua fallace autorità e all’utilizzo che ne fanno in Occidente, adulti e purtroppo anche bambini.\n\nAvremo comunque modo di approfondire questo campo in un futuro libro.\n\nWI


43
7,424

Sotto la voce "l\'aggressore russo" si stanno costruendo economie ma soprattutto narrazioni che non hanno più del fiabesco e neanche del politicamente corretto.\nHanno del grottesco: soldi, risparmi e economie messe alla mercé di agende belliche che, con la scusa della presunta aggressione e/o invasione degli ex sovietici (spauracchio evergreen), puntano a spolpare gran parte dell\'occidente.\nSi parla di burattini che nel nome della democrazia e della libertà indirizzano la gente verso una fasulla idea di mondo con i soliti vecchi e avidi attori.\n\nCome sempre si cedono briciole di consenso al dissenso e si procede con decisioni prese nel nome delle nazioni, veicolate dalle stesse persone che delle nazioni non sanno che farsene.\n \nAvanza l\'illusione di una società globale, giusta, democratica, mentre masse dormienti bighellonano nel metaverso ed esplorano l\'intelligenza artificiale.\n\nWI


57
7,945

Ci sono giorni in cui abbiamo dei flashback degli ultimi anni.\nOggi pensavamo al fatto che ad un certo punto un banchiere e un pennuto dissero alla gente che se volevano lavorare dovevano iniettarsi della roba in corpo ma non solo, dovevano prima firmare la propria responsabilità. Risultato? Reazioni, risate, pomodori? Macché, le masse obbedirono e chi provò a denunciare quell\' incredibile dispotismo venne tacciato come un pericolosissimo ignorante, antidemocratico oltre che un untore. \n\nOgni tanto bisogna tornare con la mente a quei giorni, ma non per covare inutile rancore, bensì per capire come è facile condizionare le masse e quanto sia demagogica e irreale la democrazia rappresentativa.\nQuegli anni lo hanno fatto vivere sulla propria pelle, anche se qualcuno non trovò di meglio da fare che andar dietro ad avvocati in cerca di denari, a gruppuncoli che gridavano al nazismoh a vanvera mentre imbrattavano muri o peggio a chi invocava la costituzione.\n\nÈ stata una grande occasione per comprendere il funzionamento dei meccanismi di controllo delle finte democrazie occidentali. In quanti lo hanno colto?\n\nWI


125
8,430

Una giovanissima figlia una domenica mattina non si alza.\nI genitori la lasciano dormire, tutte la settimana è sempre impegnata.\nAlle 12 non si vede e la mamma decide di svegliarla. Ma la ragazza non si sveglierà più, il cuore si è fermato nel sonno.\nFaceva sport, faceva i controlli medici, era sana, eppure il suo cuore si è fermato all\'improvviso, a 17 anni.\nUn\'altra, l\'ennesima. C\'è chi raccoglie quanti sono perché non siano dimenticati.\nAncora genitori che vivono l\'incubo più grande che un genitore possa vivere e non avranno un perché.\nÈ sempre successo. Sì certo, è sempre successo che quotidianamente si fermasse il cuore di giovanissimi sani, all\'improvviso, come se qualcuno li spegnesse.\nVietato porsi domande.\nI "novax" non sono vivi, lo dicono i grafici.\nI giovani sono sempre morti improvvisamente di infarto, c\'è un grafico anche per questo?\nQualcuno ha notato che l\'uomo attuale post pandemico se gli fai notare delle incongruenze risponde: non voglio sapere...\nCiò che distingue l\'uomo dagli altri esseri viventi è la capacità di sapere.\nL\'uomo che rinuncia a sapere ha rinunciato ad essere pienamente uomo.


75
9,629

" Ansia, stress, iperattività: gli strascichi della pandemia sui giovani. E cresce la «dipendenza» dal cellulare. "\n\nEcco descritti i figli della scuola lager.\nQuelli che sono stati mascherati sui banchi per due anni con i professori che mettevano i fogli dei compiti in classe in quarantena 15 giorni.\nQuelli che sin dalla tenera età vengono messi davanti agli smartphone da genitori scellerati impegnati a fare i balletti su tik tok.\n\nMa ovviamente la soluzione è andare dallo psicologo. Non è forse così?\n\nWI


28
8,501

Continuiamo ad osservare nell\' indifferenza generale, soggetti sradicati e smarriti che errano raminghi nei centri storici e nelle periferie delle grandi città, manifestando disagio, colonizzando abusivamente intere aree urbane, arrangiandosi alla meglio per sopravvivere, totalmente avulsi dal contesto circostante, con nessuna voglia di integrarsi con una cultura ed una società totalmente distante dal loro modo di vivere e pensare. È questa, forse, la tanto sbandierata accoglienza?\n\nhttps://www.weltanschauung.info/2018/11/amare-lumanita.html?m=1


20
12,919

Casualmente i due "influencer" più seguiti sui social, la coppia da Truman Show più famosa d\'Italia, continuano a mandare messaggi a favore dei "professionisti" della psiche.\n\nLa signora Ferragni, fresca di separazione (vera o finta che sia) viene fermata da un giornalista a cui risponde "sto andando dalla psicologa". Il marito va in giro a parlare ai giovani (a che titolo?) sempre sul medesimo argomento.\n\nPrendere psicofarmaci è normale, andare dallo psicologo è cosa buona e giusta. Questo è in sostanza il messaggio che da tempo portano avanti in maniera coordinata questi due soggetti.\n\nÈ giunta l\'ora di approfondire questo discorso della psicologia. Lo faremo nei prossimi mesi, vi terremo aggiornati.\n\nWI


72
9,453

Nel settembre 2022 le élite portano alla vittoria la Meloni. La sola rimasta fuori dalle larghe intese a fare la parte della opposizione.\nI conservatori acefali credono che lei abbia posto fine alla pandemia, ma la realtà è che le restrizioni sono finite quando era già deciso che finissero.\nIl governo di cdx non è riuscito nemmeno ad abolire le multe agli over 50, ma solo a fare il teatrino del rimando continuo con la faccia di Bagnai. \nIl governo Meloni fa quello che avrebbe fatto il PD, ma i conservatori acefali ripetono: meno male che non è il PD.\nLa sinistra che ha perso smalto in pandemia riprende il cavallo di battaglia sempreverde dell\'antifascismo. Stracciamento di vesti per le manganellate agli studenti. Si indignano a compartimenti stagni, nel 2021 tifavano per quella stessa polizia che oggi condannano.\n\nNel 2024 alle regionali in Sardegna vince la sinistra di pochissimo. E parte il grido dell\'antifascismo che rovescerà il governo fascista. Quello che ha fatto le stesse cose che avrebbe fatto il PD. \n\nL\'illusione della democrazia rappresentativa.


100
23,040

Ora è partito lo scandalo per le manganellate ai ragazzi, ma...\nChi s\'indigna a geometria variabile non ha capito il senso di quello che è successo e che vogliono far passare. Questi studenti sono stati mandati apposta da dei furbi (i soliti che lanciano il sasso e nascondono la mano) per essere menati e poi creare "il caso". \nAdesso devono ridare fiato alle trombe del "fascismo in Italia" (un film già visto mille volte). Guarda caso, quando gli stessi celerini menavano di brutto chi protestava contro le assurde misure discriminatorie per "contenere la pandemia" nessun "caso" veniva sollevato. E perché? Perché c\'erano il Pd e quell\'altra sua costola camuffata dei grullini.\n\nIl problema è che siamo in una colonia dove due bande sono messe lì apposta per dare l\'idea della "competizione" politica. Ma entrambe eseguono gli ordini, a seconda degli interessi del momento del padrone.\nOltretutto la stragrande maggioranza degli "studenti medi" per ben tre anni s\'è adeguata alle misure repressive e discriminatore nei confronti della minoranza rappresentata dai loro compagni di classe non benedetti dal sacro siero. \n\nTutti questi studenti che la sinistra ha sempre usato non hanno fatto una, dicasi una, manifestazione in tre anni. Erano proni alla linea del governo, alla quale, a loro volta, erano proni i loro docenti "politicizzati". O, sarebbe più corretto dire, in servizio permanente effettivo nella missione del Pd e del suo pagliaccesco e funzionale "antifascismo".\n\nEG


136
9,707

L\' occhio della volontà è torbido e deformante. Solo quando è assente il desiderio, solo quando la nostra mira diviene osservazione pura si schiude l\'anima della realtà, la bellezza. \n\nhttps://www.weltanschauung.info/2024/02/labbandono-dello-sguardo-hhesse.html?m=1


14
6,495

Dall\'area commenti:\n\n<< Far credere, inculcare, fin da piccoli, il concetto che "abbiamo bisogno" e che "non possiamo farcela da soli". Psicologo a scuola, psicologo al lavoro, psicologo in famiglia, psicologo dal medico, psicologo nello sport, psicologo per i bambini, psicologo per i ragazzi, psicologo per le donne, psicologo per i genitori, psicologo per gli anziani e via dicendo. A breve ci sarà "bisogno" dello psicologo nei supermercati e nei condomini!? L\' incapacità di interiorizzare, metabolizzare, parlare e confrontarsi con una persona amica, accettare il dolore senza dover necessariamente patologizzare ogni cosa è ormai diventato cosa rara. Un tempo lo stare immersi in natura, avere un tempo per i propri pensieri, vivere una vita spiritualmente e umanamente ricche rappresentavano le "terapie" principali. >>\n\nQuesto è un punto fondamentale.\nAbbiamo notato negli ultimi anni che quando invitiamo le persone a riflettere sulla figura dello psicologo storcono il naso, rispondono di essere stati aiutati.\nMolto male, è importantissimo oggi più che mai sgonfiare il ruolo di queste figure, quasi sempre deleterie, e tornare alla vita vera, ai rapporti umani sinceri.\n\nWI


113
9,444

Fu la Lorenzin a elevare la psicologia a professione sanitaria, preparando quello che sarebbe stato il braccio armato del potere per patologizzare ogni forma di dissenso, pratica già diffusa per quanto riguarda temi gender, fino a sostenere un assurdo bisogno dello psicologo di base. Assurdo in quanto ognuno chiede aiuto a chi ritiene opportuno, l\'aiuto va offerto, non imposto.\n \nAbbiamo avuto prova di come gli ordini professionali non tutelano gli utenti ma schedano gli iscritti.\nAbbiamo testimonianza di ordini professionali che hanno mandato agli iscritti indicazioni di spingere verso la vaccinazione gli utenti dubbiosi.\nLo psicologo di base dovrebbe segnalare la famiglia che ha dubbi sulle decine di punture da fare nel primo anno di vita?\nLa modifica del codice deontologico della professione psicologica ne è un\'ulteriore segno.\n \nLa palla della dignità passa alle singole persone: tu persona che hai studiato psicologia sei disposta a fare da braccio del potere per patologizzare il dissenso per convinzione o convenienza?\nSei disposto a restare fermo nel proposito di aiutare chi ti chiede aiuto nella sua evoluzione unica e non indirizzabile da altri?\nHai tu per primo un centro stabile a tutela della tua libertà e dignità?\n \nLa psicologia, una presunta scienza che pretende di tagliare completamente la parte spirituale dell\'uomo, non può che approdare ad una visione riduttiva dell\'essere umano e intervenire in esso per protocolli.\nE badate che spirituale non significa religioso. Come insegna Frankl la fede è un di più che può essere raggiunto solo per libera scelta.\nMa la parte spirituale appartiene ad ogni uomo.\nNegarla significa non conoscere la natura umana.


59
11,030

A 2 anni dall\'inizio "ufficiale" della guerra in Ucraina la situazione è questa:\n\nPutin è vivo e vegeto.\n\nL\' economia russa è in crescita.\n\nLa Russia non ha perso una sola battaglia.\n\nMosca controlla il 20% dell\'Ucraina, la parte più ricca.\n\nLa Crimea è rimasta russa.\n\nL\' esercito russo regge benissimo nonostante i 24 mesi di conflitto.\n\nI soldati di Mosca hanno abbondanza di riserve e armamenti.\n\nLa controparte ucraina si ritrova nella situazione opposta, ovvero è al collasso, solamente le "iniezioni" occidentali la tengono in piedi.\n\nTutte le guerre hanno una fine e questa non farà eccezione.\n\nNessuno tra politicanti e giornalai in Occidente risponde alla seguente domanda:\n\nQuando l\'Ucraina firmerà la resa e la Russia detterà le sue condizioni chi pagherà il conto?\n\nPutin dopo due e più anni di guerra con migliaia di soldati morti sul campo non farà nessuna beneficenza.\n\nSarà l\'Italia assieme alle altre nazioni UE a saldare il conto, perché il sostegno incondizionato e ottuso a Kiev, che non ha un centesimo in cassa, comporterà questo.\n\nDB


21
7,869

Le manganellate sugli studenti che hanno manifestato per la Palestina non stupiscono di certo.\nRicordiamo il trattamento riservato ai portuali di Trieste quando manifestarono pacificamente, con il rosario in mano, per il diritto al lavoro.\n\nL\'indignazione a compartimenti stagni per la libertà di espressione ha un solo nome ed è ipocrisia.


100
9,166

Riguardo alla trap, che oggi appare essere il genere musicale più popolare tra le generazioni più giovani, i pareri si dividono tra chi ne condanna la pochezza artistica e i contenuti banali se non pericolosi, e chi invece vi vede un fenomeno generazionale di rottura paragonabile a quelli beat, rock e punk del passato. \n\nhttps://www.weltanschauung.info/2024/02/il-vuoto-della-cultura-trap.html?m=1


27
1,928

Sorprende la straordinaria capacità dell\'autore di anticipare di almeno vent\'anni processi che a metà degli anni novanta si potevano appena intravedere e che solo in tempi recenti si sono manifestati in tutta la loro virulenza.\n\nhttps://www.weltanschauung.info/2023/01/kaczynski-e-la-societa-industriale-del.html


13
4,833

Aggiungi

CanaleStickers

I Nostri Bots

@telestormauthbot

© Telestorm.ru 2020-2024 Tutti i diritti riservati

TwitterYouTubeInstagram